Consigli, caratteristiche, vantaggi e svantaggi del pavimento in legno di rovere

Il parquet in rovere

Indice dei contenuti

Introduzione AL LEGNO DI ROVERE

Il legno di rovere, grazie alle sue ottime caratteristiche tecniche, meccaniche ed estetiche, è tra le tipologie maggiormente utilizzate come materiale di finitura per pavimenti e rivestimenti in legno.

Il rovere è un legno noto per la sua robustezza ed è uno dei materiali più amati anche per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

In questa pagina vogliamo raccontarvi tutto quello che è bene sapere di questo nobile materiale prima di decidere di acquistarlo ed utilizzarlo come pavimentazione negli ambienti di casa vostra.

Da quale tipo di albero viene ricavato il rovere e a quale famiglia di piante appartiene

Il legno di Rovere proviene da un particolare tipo di quercia che appartiene alla famiglia delle Fagacee, il nome della specie è chiamato, in ambito scientifico Quercus Petraea.

La Quercus petraea da cui si ricava il legno di rovere può raggiungere anche gli 800 anni di età, anche se già intorno a 120-150 anni la pianta raggiunge le sue dimensioni definitive e massime.


Si tratta di un tipo di quercia semi-caducifoglia che assomiglia molto alla Farnia, ma dalla quale di distingue per una chioma più aperta e rami rivolti verso l’esterno più dritti.

 

La famiglia delle Fagacee comprende oltre alla Quercia, anche la Quercia Rossa, la Farnia, il Leccio ed il Cerro.

Legno rovere proviene dalla quercia - Cenerelli Parquet
Legno rovere proviene dalla quercia - Cenerelli Parquet

Sono alberi che ramificano sono nella parte superiore ed è proprio per questo che, da questa specie, è possibile ottenere tavole di parquet di rovere molto lunghe e piuttosto uniformi.

 

Si tratta di materiali legnosi dalle caratteristiche eccezionali che presentano un grande equilibrio tra robustezza ed eleganza.

 

I rami presentano invece molti nodi e tendono a formare una chioma regolare molto densa, a forma sferica. La chioma tende ad espandersi fino a circa 40 metri di altezza.

 

Le foglie dell’albero che produce legno di rovere sono di forma ellittica, con una parte superiore color verde lucido e una parte inferiore più chiara.

Provenienza del rovere e tipologie di rovere utilizzate per il parquet

Il Rovere utilizzato nella produzione di legnami proviene dalle foreste europee, americane o asiatiche. Per la produzione di parquet prefinito si trovano in commercio le seguenti tipologie: 

Rovere Europeo, che comprende il Rovere Rosso (Quercus Rubra) e il Rovere Bianco (Quercus Robur o Alba).

Rovere Americano, che comprende il Rovere Americano Bianco (Quercus Alba) e il Rovere Americano Rosso (Quercus Rubra).

Rovere Giapponese, che comprende il Quercus Glauca e il Quercus Myrsinfolia.

In Italia e in generale in tutta l’Europa Occidentale la produzione di rovere è molto diffusa.

Nel nostro continente, gran parte del rovere che viene utilizzato proviene dalle foreste della Francia o dalle aree dell’Europa Orientale quali Slovenia, Croazia, Bosnia, Serbia, Albania, Polonia e Ungheria.

In Italia è possibile trovarlo sia in zone collinari che alle pendici montane, come nelle vallate alpine, prealpine o nei boschi lungo la catena degli Appennini.

Provenienza Legno Rovere - Cenerelli Parquet

Parquet in rovere: quali sono le principali caratteristiche?

Il parquet in rovere è senza dubbio la tipologia di pavimento in legno in assoluto più diffusa.

 

Il rovere è infatti una tipologia legnosa molto robusta e versatile con un ottimo rapporto qualità / prezzo. Per questo il rovere, oltre che per la produzione di pavimenti in legno, viene impiegato da molti secoli anche in altri ambiti.


Già nel XIII secolo veniva utilizzato nel campo dell’arredamento ed oggi è ampiamente utilizzato in tanti settori: dall’edilizia, alla costruzione di mobili ai cantieri navali.

 

Grazie alle sue caratteristiche tecniche, meccaniche ed estetiche è adatto ad essere utilizzato nei pavimenti e nei rivestimenti di tutti gli ambienti della casa.

 

Il rovere è particolarmente adatto ad essere colorato e tinteggiato e risulta un materiale molto indicato nel caso si vogliano effettuare finiture o lavorazioni come l’incisione o altri trattamenti nella sua parte superficiale

Il colore del rovere è caratterizzato da stratificazioni: l’alburno ha tono giallastro e il durame è molto resistente e di colore scuro, tipo testa di moro. Una caratteristica del rovere è la presenza di “specchiature” ovvero raggi midollari, di solito di colore chiaro. Altra caratteristica è la presenza di fibrature diritte e irregolari e una tessitura abbastanza grossolana.

Il durame costituisce la parte più durevole del legno e resiste molto bene anche nelle peggiori situazioni climatiche o all’azione dell’usura.

Poiché è un albero caratterizzato da una lunga vita, la crescita del Rovere e il raggiungimento della maturità, ne segnano le caratteristiche e le proprietà del legno stesso; tuttavia è possibile avere due differenti processi di crescita, ovvero:

  • accrescimento molto veloce, che ne caratterizza la densità, la resistenza e la durevolezza del legno, tali da rendere il rovere duro da lavorare;
  • accrescimento molto lento, che, invece, è sinonimo di tenerezza e leggerezza, caratteristiche che rendono il legno molto più facile da lavorare.

Le caratteristiche meccaniche del Rovere sono da ricondursi nelle seguenti:

  • ottima resistenza alla compressione e alla flessione;
  • ottima resistenza agli attacchi di funghi e muffe;
  • lentezza all’invecchiamento.

I vantaggi del pavimento in legno di rovere

L’eleganza del parquet in rovere è indiscussa. Il rovere è un materiale piacevole agli occhi ed è in grado di cambiare completamente l’atmosfera di un ambiente trasmettendo una particolare sensazione di calore. 

 

Questo tipo di pavimento in legno offre all’ambiente un tocco naturale e caldo. Il rovere offre una varietà quasi infinita di colori, toni e sfumature. Nel rovere si parte dai toni più chiari, come lo sbiancato, per arrivare alle colorazioni più scure come il grigio o il rovere wengè.

 

Per questo i pavimenti di rovere sono particolarmente amati e utilizzati negli ambienti più intimi delle abitazioni: dalle camere da letto, ai bagni, ai soggiorni e gli studi.

 

Inoltre, come dicevamo, il rovere è un legno con un elevato grado di durezza che resiste piuttosto bene all’usura del tempo, agli urti e a tutti i possibili danni accidentali come ad esempio i graffi o le scalfiture. La sua durezza è importante perché contribuisce ad evitare anche la formazione di muffe.

 

Il pavimento di legno in rovere ha un elevato grado di resistenza all’umidità. Grazie a questa sua caratteristica il rovere è adatto ad essere utilizzato negli ambienti più ostici della casa come il bagno e la cucina. 

 

La resistenza all’umidità è uno dei principali motivi per il quale questo materiale è ampiamente utilizzato in edilizia e nel mondo della cantieristica navale.

 

Le lavorazioni possibili sul rovere sono tantissime e la varietà di tipologie, colorazioni, finiture è un altro grande punto di forza di questo materiale che è bellissimo nel suo colore naturale ma può essere trasformato in infiniti modi. 

 

Per questo il parquet di rovere è probabilmente il materiale che si adatta più facilmente a qualsiasi stile, ai gusti personali e alle richieste progettuali dei più esigenti architetti.

Gli svantaggi del pavimento in legno di rovere

Abbiamo visto i numerosi vantaggi del pavimento in legno di rovere, ma quali possono essere i motivi per non scegliere questo fantastico materiale?

 

Come quasi tutte le specie legnose, ogni tavola di parquet in rovere è caratterizzata da un aspetto unico e originale. Anche se per molti questo aspetto può essere un vantaggio, per altri potrebbe non esserlo. 

 

Inoltre a seconda della provenienza, il legno di rovere, in particolare se lasciato nel suo colore originale, può assumere delle colorazioni diverse a seconda della regione di provenienza e della pianta di appartenenza oltre che dal punto del tronco da cui la tavola di parquet viene realizzata.

 

Per questo è abbastanza normale che una volta posato, il pavimento in rovere nel suo complesso non avrà omogeneità di superficie e presenterà varietà di colore, di disegno e varie tipologie di fibratura del legno. 

 

Un’unica partite di parquet in rovere infatti può presentare al suo interno tonalità e caratteristiche estetiche diverse da una doga di parquet all’altra.

 

In questo senso, è normale che la campionatura scelta al momento dell’acquisto, potrà risultare un po’ differente nel colore e nella tonalità rispetto alle plance di parquet che poi verranno consegnate e posate a casa vostra.

 

La sensibilità ai raggi solari e alla luce è un’altra caratteristica che deve essere tenuta in considerazione quando si scelgono materiali naturali come il legno. 

 

Per mezzo dell’irraggiamento del sole infatti è possibile che il parquet in legno di rovere si ossidi nel corso del tempo, questo porta ad un leggero cambiamento di colore delle parti più esposte alla luce. 

 

Il fenomeno più fastidioso in questo senso si manifesta se abbiamo delle parti del pavimento che sono normalmente coperte per lungo tempo, ad esempio con mobili o tappeti. In questi casi, con il passare del tempo, si potrebbero notare delle zone che hanno mantenuto il colore originale (quelle coperte) e delle altre che hanno cambiato tonalità. 

 

In generale poi tutti i parquet, non solo quelli in rovere, anche se molto resistenti, non sono paragonabili ad altri materiali come ceramica o pietra in genere. Questo comporta che nel corso del tempo è possibile incorrere in segni dovuti a cadute di oggetti o graffi, specialmente se abbiamo in casa animali da compagnia o bambini piccoli. 

 

Occorre inoltre fare molta attenzione nel momento in cui si posizionano o si spostano mobili pesanti, perché possono procurare al parquet bozze o deformazioni anche in parquet in rovere particolarmente resistenti. 

 

Per questo è sempre bene posizionare nella parte inferiore di gambe di tavoli e sedie dei feltrini che possano evitare il formarsi di graffi e righe sul parquet. In ogni caso è possibile proteggere nel tempo o riparare alcuni danni accidentali grazie a dei trattamenti professionali e con dei prodotti di manutenzione specifici.

In ultimo, nonostante in genere il parquet in rovere possa essere considerato uno dei parquet con miglior rapporto qualità / prezzo occorre comunque considerare che a seconda della tipologia, del colore e della lavorazione scelta si possono trovare anche parquet molto costosi. 

 

Anche se i costi in alcuni casi possono risultare alti va sempre tenuto in considerazione che grazie alle ottime caratteristiche di qualità e durevolezza, l’acquisto di un parquet in rovere sarà un investimento che verrà ammortizzato nel tempo e offrirà per tanti anni sensazioni e atmosfere uniche alla nostra casa.

Vuoi saperne di più?

Vuoi avere maggiori informazioni sul pavimenti in rovere oppure vuoi richiederci un preventivo?


Compila il modulo e inviaci la tua richiesta!





    Anche a noi non piace lo spam, per questo promettiamo di non inviarti messaggi indesiderati. Con noi i tuoi dati sono al sicuro!